Il rumore violento dell’Autodromo di Imola

Sono inaccettabili le continue insinuazioni dei vertici di Formula Imola (società di cui il CON.AMI è divenuto azionista di maggioranza nel 2010) riguardo ai problemi del rumore e ai bilanci in rosso. Il tormentone è sempre quello: «Già nel 2011 abbiamo rinunciato a un certo numero di giornate a pagamento perché prevedibilmente rumorose – aggiunge […]

Andato a p… /2

Ci risiamo. Nel giorno in cui la madre superiore del Conventone è stata sostituita da una maitresse con boa, Formula Imola rimane in tema e va in fallimento. Ne avrei tante da dire, ma penso basti quello che ho già scritto… Send to KindleCondividi questa pagina: Twitter | StumbleUpon | Facebook | Delicious | digg […]

Andato a p…

Il destino dell’autodromo di Imola è segnato. Sembra infatti che il nuovo presidente della società di gestione Formula Imola sia anche il presidente della casa editrice di Playboy. Send to KindleCondividi questa pagina: Twitter | StumbleUpon | Facebook | Delicious | digg | LinkedIn

Autodromo: è stata la scelta giusta?

Di bene in meglio: oggi la F1 passa da Roma, non più da Imola. Infatti il gruppo Flammini (sì, proprio quello che era scappato dalla gara per l’Autodromo imolese) ha elaborato uno studio di prefattibilità relativo all’organizzazione del Gran Premio di Formula 1 a Roma (link). Quindi Imola ha scelto Norman95 (o quel che è […]

Il museo della memoria… dell’Autodromo

Di bene in meglio: la Norman, prestigiosa società che avrebbe rilanciato nel mondo l’Autodromo di Imola, oggi sembra che si fermi ai box. Ma forse è un ritiro… A questo punto investire 1.500.000 Euro per destinarli al museo dell’Autodromo mi sembrerebbe proprio scandaloso! p.s.: dal 2007 per l’Autodromo sono stati spesi soldi pubblici per 10 […]

Autodromo: Tutte balle!

L’abbiamo visto tutti: il rilancio dell’Autodromo, linfa nuova dagli imprenditori illuminati, il Comune guida sicura nei meandri oscuri della ristrutturazione: tutte promesse crollate di fronte ad una certezza: una cattedrale nel deserto. Tutte balle! (e la foto sotto lo dimostra, scattata proprio oggi alla variante Tamburello… ) Send to KindleCondividi questa pagina: Twitter | StumbleUpon […]

Autodromo: vendiamolo!

Ho inviato (dopo una notte insonne 😉 ) al dottor Sabato e mister Sera questa lettera un po’ provocatoria: Dopo le ultime vicende l’autodromo non sembra più una risorsa per la città ma solo uno scomodo ed ingombrante fardello. Strutture decadenti, lavori costosissimi appoggiati alla flebile speranza del ritorno della Formula 1 e nessun pretendente. […]

Il vorticoso mondo del Circus

Avremo perso il Gran Premio, ma l’Autodromo continua a turbare i nostri sonni.
Con estrema puntualità ieri é stato riaperto il sottopasso di via F.lli Rosselli ma la stessa puntualità manca nel resto dei lavori. Anche oggi la rassegna stampa di Canale 11 ricorda un ulteriore allungamento dei tempi di un altro mese: ma non doveva essere pronto tutto per il 29 aprile, data del defunto GP?
E poi i box saranno alti un piano in meno, si vede che non servono così tanto…
Poi altro titolone, Flamigni (concorrente per la gestione) dice, più o meno, “7 milioni di euro ci fanno un baffo!”: ma non erano 3-4 milioni di euro? Crescono come i funghi dopo le piogge di questi giorni?
Poi il gran finale, useremo l’autodromo 365 giorni l’anno! Bene, vorrà dire che verranno “intensificate le giornate a disposizione delle società sportive imolesi e dei cittadini che intendono fruire dell’Autodromo nel tempo libero e nelle attività dilettantistiche” (programma Marchignoli, pag. 47 http://www.msanti.net/blog/index.php?id=109 ) ?
Vabbé, sono il solito piagnone che non é mai contento. Ma almeno sono in buona compagnia, se leggo bene qui: articolo di SabatoSeraOnline